Diritti civili

107 risultati Rss Feed
Emilia Romagna - #sentinelleacuccia

Emilia Romagna - #sentinelleacuccia

Oggi contestate le veglie omofobe delle Sentinelle in Piedi nelle principali piazze dell'Emilia Romagna

5 / 10 / 2014
Nella giornata di oggi, in 100 piazze italiane, hanno avuto luogo le silenziose veglie delle Sentinelle in Piedi, movimento di stampo omofobo e conservatore, che sotto le spoglie pacifiche di una protesta muta, proclama la "libertà di espressione" contro tutto ciò che non rispetta i canoni della famiglia tradizionale.Questa rete di cittadini, che non ama definirsi movimento ... »
Hong Kong - Movimento inceppato

Hong Kong - Movimento inceppato

Il giorno più difficile per #‎OccupyHK‬ è stato ieri, quando dagli altisonanti proclami degli studenti si è passati rapidamente a un ripiegamento. Quanto sia strategico, saranno i prossimi giorni a dircelo, ma il Chief Executive Leung esce rafforzato dalla giornata. Al di là della paura della repressione, pesano divisioni interne e l'assenza di "rabbia".

3 / 10 / 2014
di Simone PieranniL’ultimatum degli studenti (dimissioni del capo del governo o occupazione degli edifici pubblici) scadeva alla mezzanotte di ieri, orario asiatico, in una Hong Kong nuovamente occupata da migliaia di manifestanti. Nel pomeriggio la tensione si era leggermente alzata, quando le persone per strada, attraverso i propri leader, avevano accusato la polizia di ... »
La silenziosa libertà dell'omofobia

La silenziosa libertà dell'omofobia

Domenica 05 ottobre, in contemporanea in 100 piazze italiane, la silenziosa protesta delle Sentinelle in Piedi

3 / 10 / 2014
E' di questi giorni la notizia di un'iniziativa su larga scala nazionale delle “Sentinelle in Piedi” che domenica 05 ottobre presidieranno 100 piazze italiane con le loro veglie silenziose.Questa rete di cittadini, che nella propria presentazione sottolinea di non essere un movimento, ma una resistenza di persone, si riunisce in piazza a difesa della famiglia naturale e ... »
#OccupyHK: giorno #5

#OccupyHK: giorno #5

Quinto giorno di Occupy Central. Il giorno decisivo.

2 / 10 / 2014
Gli studenti hanno chiesto che il governatore Leung si dimetta entro oggi, i quotidiani di Stato dichiarano che è "questione di sicurezza nazionale" e invitano ad "azioni rapide". E per la prima volta apoggiano direttamente l'operato di Leung. Intanto sembrerebbe che Anonymous abbia hackerato una serie di siti governativi.Ore 24:00 - Il Chief Executive Leung Chun-ying appare ... »
Hong Kong - #OccupyHK - Una Tiananmen ai tempi di twitter?

Hong Kong - #OccupyHK - Una Tiananmen ai tempi di twitter?

Cosa sarebbe accaduto se durante Tian'anmen ogni manifestante avesse avuto uno smartphone? Domanda interessante, che permette di indagare un aspetto particolare di quanto sta accadendo ad Hong Kong. Il movimento Occupy ha saputo utilizzare alla perfezione i nuovi media. La censura di Pechino è stata più ampia che in altri casi, ma di fatto diretta solo a una minoranza di cinesi.

2 / 10 / 2014
Quinto giorno di Occupy Central. Il giorno decisivo. Gli studenti hanno chiesto che il governatore Leung si dimetta entro oggi, i quotidiani di Stato dichiarano che è "questione di sicurezza nazionale" e invitano ad "azioni rapide". E per la prima volta appoggiano direttamente l'operato di Leung. Intanto sembrerebbe che Anonymous abbia hackerato una serie di siti ... »
Hong Kong - Occupy Central giorno #4

Hong Kong - Occupy Central giorno #4

I giovani dimostranti voltano le spalle all'alzabandiera nel giorno dell'anniversario della fondazione della Repubblica Cinese

1 / 10 / 2014
Continua la mobilitazione di Occupy Central (#occupyHK) a Hong Kong. Oggi, nel 65esimo anniversario della fondazione della Repubblica gli studenti hanno voltato le spalle all’alza bandiera cerimoniale sulla piazza Bahuinia alla presenza del governatore Leung Chun-ying, mentre altri di loro hanno incrociato le braccia come a simulare delle manette per protestare contro gli ... »
Hong Kong - #OccupyHK - Come siamo arrivati a questo punto

Hong Kong - #OccupyHK - Come siamo arrivati a questo punto

Hong Kong non sarà una seconda Tian'anmen. Lo dice il Global Times. E il China Daily copre le proteste come quasi ogni altro media di stato: l'ex colonia britannica è nel caos. E su questo non c'è molto da discutere. L'autorità monetaria, di fatto la banca centrale della città, si è dichiarata pronta “a iniettare liquidità nel sistema bancario qualora si rendesse necessario”. I negozi hanno chiuso e anche le scuole. Ma come siamo arrivati a questo punto?

1 / 10 / 2014
Riportiamo l'articolo di China-files che spiega punto punto la storia dell'ex colonia e della sua restituzione alla Cina. E di come si sia formato il movimento democratico che oggi è in piazza.Un migliaio di lavoratori è entrato in sciopero per solidarietà con i manifestanti. E non tornerà a lavorare fino a quando il movimento Occupy Central non arriverà a ... »
Hong Kong - Brand, rivendicazioni e capitali

Hong Kong - Brand, rivendicazioni e capitali

Qualche riflessione sulle proteste in corso a Hong Kong: come si sono organizzati i manifestanti, quali le rivendicazioni di massima, cosa pensa e quali potrebbero essere le risposte di Pechino. E da che parte sta, chi a a Hong Kong fa girare i soldi.

30 / 9 / 2014
Riportiamo alcune riflessioni sulla situazione ad Hong Kong e sul cosidetto movimento degli ombrelli. La situazione nelle piazze intanto si è calmata anche se gli studenti rimangono in strada. Il Chief Executive per la prima volta si esprime in pubblico dopo le tensioni di domenica.Che sia per il sole, o per le piogge improvvise causate dal clima volubile dell’ex colonia, a ... »
Hong Kong -  #OccupyHK: giorno #2

Hong Kong - #OccupyHK: giorno #2

Diverse zone dell'ex colonia britannica sono infatti bloccate dai manifestanti, anche se la situazione sembra più tranquilla. Diversi gruppi d'opposizione chiedono le dimissioni del chief executive, Leung Chin-ying.

29 / 9 / 2014
Riportiamo ulteriori aggiornamento su quanto sta accadendo ad Hong Kong in questi giorni. Sfidando gas lacrimogeni, spray al pepe e manganelli della polizia, migliaia di persone ad Hong Kong stanno continuando a protestare, bloccando le strade e paralizzando il distretto finanziario, questo per chiedere elezioni libere e altri cambiamenti che spingano verso una democrazia ... »
Francia - Il governo che lotta contro i disoccupati, non contro la disoccupazione

Francia - Il governo che lotta contro i disoccupati, non contro la disoccupazione

17 / 9 / 2014
Il ministro del lavoro chiede un aumento di radiazioni dai sussidi e dalle prestazioni sociali per i disoccupati, "parassiti", che non forniscono prove dichiarate di ricerca di lavoro. Convertiti da tempo al "social-liberalismo", i ministri dei governi ormai stagionali di Hollande hanno perso il senso della decenza oltre a quello dell'efficacia. Uno di questi, il ministro del ... »
«   1 2 3 4 5 6 7 8   »     Pagina 3 / 11