No war

33 risultati Rss Feed
La guerra in ucraina: tra geopolitica, economia e movimenti

La guerra in ucraina: tra geopolitica, economia e movimenti

Report della Tavola Rotonda tenutasi a Reset-Fest (Vicenza) con Andrew Ross, Andrea Fumagalli, il Movimento No Base di Coltano e Antonio Mazzeo

20 / 10 / 2022
Nella cornice del Reset_Fest di Vicenza, lo scorso 6 ottobre si è tenuta la tavola rotonda “La guerra in ucraina: tra geopolitica, economia e movimenti” con Andrew Ross, professore della New York University, Andrea Fumagalli, il Movimento No Base di Coltano, il giornalista Antonio Mazzeo, Ha introdotto e moderato Antonio Pio Lancellotti, direttore di Globalproject, che ha ... »
«Né a Coltano, né altrove»: continua la mobilitazione contro la base militare

«Né a Coltano, né altrove»: continua la mobilitazione contro la base militare

Mercoledì 8 giugno - in concomitanza con il primo tavolo operativo interistituzionale tenutosi al Comune di Pisa - è iniziato il presidio permanente itinerante

10 / 6 / 2022
La mobilitazione di Coltano non si è fermata alla grande manifestazione del 2 giugno, dove il movimento che si oppone alla costruzione della base militare ha dimostrato la sua straordinaria forza. Mercoledì 8 giugno c’è stato un altro importante momento pubblico di riflessione e rilancio delle iniziative, con la nascita di un presidio permanente itinerante: a Coltano, ... »
Trento - "Se il vostro ordine è guerra e sfruttamento, noi sappiamo da che parte stare"

Trento - "Se il vostro ordine è guerra e sfruttamento, noi sappiamo da che parte stare"

Nonostante la vergognosa militarizzazione, un centinaio di persone hanno sfilato domenica 5 giugno per le strade di Trento contro Nato, guerre e sfruttatori.

6 / 6 / 2022
Un cambio dell’ultimo minuto, dal Palazzo della Regione al Teatro sociale, per paura delle contestazioni: la passerella di Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, scricchiola ancora prima di cominciare. Quella del Generale John R. Allen, ex comandante delle Forze NATO e delle Forze militari USA in Afghanistan non è mai cominciata, preferendo il collegamento online alla ... »
Da Venezia a Pisa il 2 giugno è contro la guerra

Da Venezia a Pisa il 2 giugno è contro la guerra

Due manifestazioni contro le guerre, gli imperi e l'espansionismo militare

2 / 6 / 2022
La tradizionale parata militare del 2 giugno, data in cui si festeggia la nascita della Repubblica Italiana, assume quest’anno una valenza politica importante. Il conflitto ucraino non ha solo riportato la guerra nel cuore dell’Europa, ma sta diventando l’elemento attorno a cui ruota il riassetto globale del capitalismo. Questa guerra sta modificando profondamente la ... »
«Nessuna base per nessuna guerra». Manifestazione nazionale il 2 giugno a Pisa

«Nessuna base per nessuna guerra». Manifestazione nazionale il 2 giugno a Pisa

27 / 5 / 2022
Il 2 giugno a Pisa ci sarà una manifestazione nazionale contro la costruzione della base militare di Coltano, prevista all’interno di un’area paesaggistica protetta. Il progetto trasformerà Pisa nella più importante piattaforma logistica per la guerra, da Camp Darby all’aeroporto militare. Di seguito l’appello e le informazioni logistiche.440.000 metri cubi di ... »
Contro gli imperi, contro le guerre, costruiamo autorganizzazione e solidarietà dal basso

Contro gli imperi, contro le guerre, costruiamo autorganizzazione e solidarietà dal basso

Manifestazione a Venezia il 2 giugno. Appuntamento in Campo San Geremia alle 15,30

25 / 5 / 2022
Il 2 giugno ci sarà a Venezia una manifestazione – promossa da Adl Cobas, Laboratorio Occupato Morion e Centro Sociale Rivolta - con partenza da Campo San Geremia alle 15.30 e arrivo in Campo Santa Margherita.La guerra in Ucraina non è la prima, e non è certo l’unica nel mondo.Le differenti potenze, globali e locali, si combattono per accaparrarsi il dominio su corpi ... »
Venezia - Studentз contro la guerra: fermiamo gli accordi con Putin!

Venezia - Studentз contro la guerra: fermiamo gli accordi con Putin!

Un contributo del collettivo universitario Lisc di Venezia.

8 / 3 / 2022
Come studentesse di Ca’ Foscari, con l’escalation continua di questa terribile guerra a cui siamo costrette ad assistere giorno dopo giorno e dopo aver attraversato con un corteo da 5mila persone la città per arrivare in Piazza San Marco per dire No alla guerra, siamo sinceramente preoccupate riguardo la posizione che la nostra Università sta prendendo. Ci sentiamo di ... »
Diserzione, disarmo, solidarietà. Un punto di vista sulla guerra in Ucraina

Diserzione, disarmo, solidarietà. Un punto di vista sulla guerra in Ucraina

Editoriale di Globalproject, a 10 giorni dall'invasione russa dell'Ucraina e dall'inizio della guerra

7 / 3 / 2022
Per esprimere un difficile punto di vista su quanto sta accadendo in Ucraina abbiamo scelto come copertina forse la più grande icona dell’antimilitarismo, la Guernica dipinta da Pablo Picasso dopo il feroce bombardamento dell’omonima città basca durante la Guerra Civile Spagnola, avvenuto il 26 aprile 1937 ad opera della Legione Condor e dell'Aviazione Legionaria ... »
Oltre mille persone a Padova: "contro la guerra, contro l’invasione russa dell’Ucraina, contro la NATO, al fianco dei civili in fuga

Oltre mille persone a Padova: "contro la guerra, contro l’invasione russa dell’Ucraina, contro la NATO, al fianco dei civili in fuga

5 / 3 / 2022
Quella di oggi a Padova non è stata la prima manifestazione contro la guerra, da quando la Russia ha invaso l’Ucraina. È stata però la prima che non ha lasciato spazio alle ambiguità: disarmo, rifiuto di ogni forma di guerra, «dispositivo attorno al quale si coagula tutta la brutalità del capitalismo», contrarietà alla Russia e alla sua politica estera e ... »
Diritto di fuga dall’Ucraina e razzismo selettivo

Diritto di fuga dall’Ucraina e razzismo selettivo

8 punti contro la violenza di tutti i confini

4 / 3 / 2022
Il movimento delle persone che lasciano l’Ucraina si intreccia con il transito delle e dei migranti provenienti da molti altri contesti. È necessario interrogarsi sulle categorie che utilizziamo per leggere gli attuali attraversamenti delle frontiere e assumere posture critiche verso tutti i confini.1. Le persone ucraine e tutte le altre. A fuggire in seguito ... »
1 2 3 4   »     Pagina 1 / 4