Guerra

287 risultati Rss Feed
La vita di Maissa. Sogni, paure e pratiche di resistenza di una giovane donna di Gaza

La vita di Maissa. Sogni, paure e pratiche di resistenza di una giovane donna di Gaza

Intervista di Dario Fichera a Maissa Halim.

16 / 9 / 2019
Durante la recente carovana di Gaza Is Alive  abbiamo conosciuto Maissa, una giovane donna che coordina il programma di emancipazione e protezione delle donne per una ONG locale.Maissa è nata e cresciuta nella Striscia ed è diventata portavoce dei giovani sotto assedio. Dario Fichera, attivista dell’associazione Ya Basta!Êdî Bese!, l’ha intervistata ad una settimana ... »
Che rumore fa la paura?

Che rumore fa la paura?

2 / 8 / 2019
Quarto giorno di "Gaza is Alive 2019" nella Striscia, con il consueto diario di bordo a cui si aggiunge una riflessione di Oyoshe, il rapper napoletano che fa parte della carovana.È un altro giorno a Gaza e ci risvegliamo in una città un pochino più silenziosa.Ci siamo guardati in faccia durante la colazione e, ancora scossi per la notte appena trascorsa, abbiamo messo sul ... »
Il cielo rosso su Gaza

Il cielo rosso su Gaza

Mentre si svolgono le attività dell’Open Day di Gaza is Alvive, inizia un massiccio bombardamento su Gaza

1 / 8 / 2019
Mentre si svolgono le attività dell’Open Day, inizia un massiccio bombardamento su Gaza. L'operazione militare mirata a Deyr Al Balah, proprio il luogo nel quale si tengono i workshop. Il racconto della terza giornata della carovana.Non c'è niente di più coinvolgente dell'energia di un bambino che sorride.L'open day, che per noi ha rappresentato il fatidico giorno della ... »
Basta sangue in Sudan. No alla repressione militare!

Basta sangue in Sudan. No alla repressione militare!

25 / 6 / 2019
L’Associazione Ya Basta Êdî Bese ha esposto allo Sherwood Festival uno striscione di solidarietà con le lotte del popolo sudanese e contro i gravissimi episodi di repressione militare che si sono verificati nel paese nel corso di questo mese. Infatti, alcune settimane dopo la caduta del dittatore Omar al-Bashir, la giunta militare al potere ha avviato un giro di vite che ... »
Nuovi imperialismi in Eritrea. Gli interessi economici nell’ex colonia italiana

Nuovi imperialismi in Eritrea. Gli interessi economici nell’ex colonia italiana

22 / 6 / 2019
In questo momento il dittatore Issaias Afewerki gode di un rinnovato riconoscimento internazionale: di fatto è sempre stato un soggetto comodo per mantenere l’area in una paradossale stabilità per favorire una tranquillità soprattutto nei trasporti commerciali marittimi nel Mar Rosso (basti pensare all’ossessione mediatica per i “pirati somali” agli inizi del ... »
Sudan - Dopo il violento sgombero del presidio di Khartoum, i rivoluzionari sudanesi bloccano le strade e danno inizio alla disobbedienza civile

Sudan - Dopo il violento sgombero del presidio di Khartoum, i rivoluzionari sudanesi bloccano le strade e danno inizio alla disobbedienza civile

7 / 6 / 2019
Traduciamo questo articolo sulla situazione in Sudan pubblicato dal giornale online Mada Masr. All’alba di lunedì 3 giugno, le forze dell’ordine sudanesi hanno sgomberato brutalmente il presidio rivoluzionario di fronte al quartier generale dell’esercito nella capitale Khartoum. I militari hanno sparato sui manifestanti e il bilancio dei morti si è costantemente ... »
Comunicato contro la repressione militare in Sudan

Comunicato contro la repressione militare in Sudan

4 / 6 / 2019
Il 3 giugno 2019, l’esercito sudanese ha sgomberato il presidio per la democrazia e la giustizia sociale di Khartoum, uccidendo almeno tredici manifestanti. Un comunicato della coalizione sudanese Forze della libertà e del cambiamento accusa il Consiglio militare transizionale di golpe contro la rivoluzione, annuncia la fine di ogni tentativo di trattativa e dichiara lo ... »
In Libia si intensifica lo scontro Haftar-Serraj

In Libia si intensifica lo scontro Haftar-Serraj

17 / 4 / 2019
Non si placano le tensioni in Libia tra il generale ribelle Haftar e il premier al-Sarraj. Giunti all’undicesimo giorno di battaglia, il bilancio provvisorio è di almeno di 147 morti (13 civili) e 614 feriti. E’ salito anche a 18.500 il numero degli sfollati (2.500 nelle sole ultime 24 ore), di cui 1.500 hanno trovato ospitalità in rifugi collettivi mentre altri a casa ... »
Libia: obbligati a combattere per il Paese che li tortura

Libia: obbligati a combattere per il Paese che li tortura

9 / 4 / 2019
Libia: un’altra violazione dei diritti umani. Migranti obbligati a combattere per il Paese che li tortura. L’appello di DossierLibia.Si aggrava ulteriormente in queste ore la situazione in Libia dove si fronteggiano due fazioni ben note per i massacri dei civili: il governo nazionale di Fayez Al Serraj e le forze del generale Haftar.Il primo appoggiato dalle nazioni unite, ... »
Gaza – Quei muri invisibili più alti di quelli di cemento

Gaza – Quei muri invisibili più alti di quelli di cemento

28 / 2 / 2019
Desidero ringraziare Alberto Mascena, psicologo sociale referente per l’Italia del Gaza Mental Health Program della ONG PCRF, per avermi fornito i dati raccolti durante il suo intervento del 2018 nella Striscia di Gaza.Sono da poco rientrato da Gaza. Insieme a me c’erano dei giovani medici italiani che si recavano per la prima volta in Palestina. Alcuni di loro, nonostante ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 29