Heval

56 risultati Rss Feed
L’Italia sempre più provincia marginale dell’Impero. E’ necessario e vitale opporsi alle guerre e difendere Pace e democrazia

L’Italia sempre più provincia marginale dell’Impero. E’ necessario e vitale opporsi alle guerre e difendere Pace e democrazia

La cronaca di queste ore mostra ancor di più quanto sia necessario e vitale uscire dall’Impero militarista e guerrafondaio, difendere la democrazia e la Pace. Il 12 marzo nuova grande mobilitazione in tutta Italia

Utente: Heval
5 / 3 / 2016
 Il quadro completo delle notizie sui quattro operai italiani che erano stati rapiti in Libia, due liberati e gli altri due uccisi, è ancora frammentario e nebuloso. Ma quel che sappiamo è sufficiente per pesanti riflessioni, essendoci già importanti punti fermi.C’è stato uno scontro a fuoco con i rapitori dei 4 connazionali senza che il Governo Italiano sapesse ... »
Peppino Impastato, Roberto Mancini, Vera Pegna. Ad una ginnastica d’obbedienza si dice no

Peppino Impastato, Roberto Mancini, Vera Pegna. Ad una ginnastica d’obbedienza si dice no

Peppino Impastato, Roberto Mancini, Vera Pegna. Tre persone che hanno dedicato la vita a costruire un mondo migliore e che ci insegnano che contro ingiustizie, oppressioni e mafie ribellarsi si può e si deve...

Utente: Heval
24 / 2 / 2016
“ … Certo bisogna farne di strada da una ginnastica d’obbedienza fino ad un gesto molto più umano che ti dia il senso della violenza però bisogna farne altrettanta per diventare così coglioni da non riuscire più a capire che non ci sono poteri buoni…” (Fabrizio Dé Andre, Nella mia ora di libertà) Salvo Vitale in un articolo su Antimafia2000 nel febbraio 2002 ... »
Pippo e Peppino sono vivi, i morti sono altri

Pippo e Peppino sono vivi, i morti sono altri

Utente: Heval
5 / 1 / 2016
Un 5 gennaio nasceva Peppino Impastato, un 5 gennaio la mafia assassinava Pippo Fava. Anche quest’anno a Catania Pippo sarà ricordato in un incontro pubblico dal significativo titolo “Ricordiamo Pippo Fava lavorando”. Salvo Vitale, Umberto Santino e altri compagni di Peppino da sempre lo ricordano denunciando mafie e connivenze, continuando a fare nomi, cognomi, ... »
La repressione e la propaganda son strumenti dell’ordine delle classi dominanti

La repressione e la propaganda son strumenti dell’ordine delle classi dominanti

Utente: Heval
4 / 11 / 2015
noi siamo gente che finisce male galera od ospedale! Gli anarchici li han sempre bastonatie il libertario è sempre controllato(Francesco Guccini)La recente sentenza di assoluzione per Erri De Luca fa tornare a riflettere sulla repressione in Italia di movimenti e pensieri non allineati. L’assoluzione sicuramente va salutata positivamente, rappresentando una  sconfitta ... »
L’attentato di Ankara, ipocrisia e complicità occidentali nella guerra contro il Kurdistan

L’attentato di Ankara, ipocrisia e complicità occidentali nella guerra contro il Kurdistan

La narrazione mediatica anche italiana ancora una volta ha dimostrato chi è contro il terrorismo e chi è complice nella guerra contro il popolo curdo, l’unico a combattere e ad aver vinto contro l’ISIS, che vede il governo turco in prima fila

Utente: Heval
13 / 10 / 2015
Il recente attentato ad Ankara ha colpito la sinistra rivoluzionaria kurda e coloro che si battono per la Pace e la democrazia, movimenti e organizzazioni realmente pacifisti. In piazza c’erano persone contro la guerra di Erdogan ai curdi e che pretendono Pace e libertà, c’erano le bandiere di organizzazioni comuniste e anarchiche, c’era l’HDP, c’erano coloro che si ... »
Rabbia, vergogna, indignazione, dolore davanti a quanto accaduto a Ventimiglia

Rabbia, vergogna, indignazione, dolore davanti a quanto accaduto a Ventimiglia

Utente: Heval
16 / 6 / 2015
Ventimiglia urla e racconta … quelle manganellate colpiscono ognuno di noi, sono rivolte fisicamente ad alcuni ma feriscono tutti … i fatti di oggi smontano definitivamente ogni narrazione xenofoba e antimigranti e plasticamente dimostrano quel che da anni denunciamo … la repressione contro i migranti è la stessa identica repressione contro le lavoratrici e i ... »
Centenario ingresso Italia in Prima Guerra Mondiale, non c’era nulla da festeggiare

Centenario ingresso Italia in Prima Guerra Mondiale, non c’era nulla da festeggiare

Il 24 maggio 1915 iniziò la partecipazione all’inutile strage, non c’è nulla di patriottico di cui essere orgogliosi cento anni dopo

Utente: Heval
26 / 5 / 2015
650.000 soldati morti, 600.000 vittime civili, oltre un milione di mutilati e feriti (altro che le poche migliaia che abbiamo letto e ascoltato in alcune celebrazioni in terra d’Abruzzo!) in nome di ciò che secondo Giovanni Giolitti poteva essere ottenuto con “una neutralità concordata”. Questo è il bilancio davanti alla Storia della partecipazione italiana alla ... »
Altro che favoritismi, i migranti in Italia trovano sfruttamento e diritti violati. Sull'iniziativa ad Ortona e Vasto contro i rifugiati politici di "Noi con Salvini"

Altro che favoritismi, i migranti in Italia trovano sfruttamento e diritti violati. Sull'iniziativa ad Ortona e Vasto contro i rifugiati politici di "Noi con Salvini"

Quel che sostiene la recente iniziativa contro i rifugiati politici, avvenuta anche a Vasto e Ortona, non corrisponde a quello che quotidianamente vivono migliaia di migranti

Utente: Heval
14 / 4 / 2015
Abbiamo appreso dalla stampa che anche nel nostro territorio, a Vasto e Ortona, si è aderito alla iniziativa di Salvini e della Lega Nord contro i rifugiati politici. Secondo quanto riportato da alcuni articoli, a Vasto il promotore è stato il consigliere comunale Davide D’Alessandro. Sembrano passati secoli, ma sono invece solo 8 anni, dai tempi del PD di Casalbordino ... »
Cronaca nera dall’adriatico. Con lo sguardo degli ultimi, degli impoveriti, dei migranti, degli oppressi

Cronaca nera dall’adriatico. Con lo sguardo degli ultimi, degli impoveriti, dei migranti, degli oppressi

Articolo pubblicato dopo la tragedia della Norman Atlantic ma il cui senso e contenuto può essere rivolto alle notizie delle ultime ore e giorni. Dopo i 29 migranti morti assiderati nei giorni scorsi è notizia di queste ultimissime ore: oltre 200 migranti morti, un quarto gommone con oltre 100 persone potrebbe essere ancora alla deriva.

Utente: Heval
11 / 2 / 2015
Lo sguardo degli ultimi, degli impoveriti e dei migranti, in fuga da oppressione e guerre, è quello che è mancato in questi giorni in cui ampissima parte della “cronaca nera” è stata dedicata alla Norman Atlantic. Lo sguardo che Dino Frisullo sapeva dare da conoscitore della rotta dei migrante sulla tratta greco-italiana. di Alessio Di Florio“Con lo sguardo delle ... »
Associazione Antimafie Rita Atria: quelle 29 misure cautelari e il non troppo velato avviso all'associazione e alla sua referente per il NO al MUOS

Associazione Antimafie Rita Atria: quelle 29 misure cautelari e il non troppo velato avviso all'associazione e alla sua referente per il NO al MUOS

Utente: Heval
28 / 7 / 2014
A pochi giorni dall’inizio del campeggio NO MUOS a Niscemi e della manifestazione del 9 agosto le Istituzioni garanti dell’ordine pubblico e della giustizia fanno sentire la loro voce. Ben 29 misure cautelari ad attivisti: divieto di dimora a Niscemi.Sarà nostra cura cercare negli archivi della storia se la Giustizia ha mai utilizzato così tanta prevenzione verso ... »
«   1 2 3 4 5 6   »     Pagina 2 / 6