Politica

109 risultati Rss Feed
Messico un anno dopo: dov'è il "cambiamento"?

Messico un anno dopo: dov'è il "cambiamento"?

Bilancio di un anno di presidenza di Andrés Manuel López Obrador

2 / 7 / 2019
Un anno fa il trionfo della speranza: al terzo tentativo Andres Manuel Lopez Obrador diventava presidente del Messico. Un’elezione storica per il paese, infatti, per la prima volta un candidato di sinistra metteva alla porta i due partiti tradizionali che finora si erano spartiti il potere, il vecchio partito-stato PRI e il suo braccio destro - in tutti i sensi - PAN. Oltre ... »
Il Sultano perde Istanbul

Il Sultano perde Istanbul

Il kemalista Ekrem Imamoglu batte il rivale Binali Yildirim con un distacco di oltre 700 mila voti

24 / 6 / 2019
Dopo 25 anni di dominio il “sultano” Erdogan perde il controllo della più importante città turca. Il kemalista Ekrem Imamoglu batte il rivale Binali Yildirim con un distacco di oltre 700 mila voti e 8 punti in percentuale, giovando di un ritorno al voto, che va letto come una bocciatura complessiva del governo, sempre più autoritario, di Erdogan. Lungi dal considerare ... »
L'Ucraina di Zelensky

L'Ucraina di Zelensky

14 / 6 / 2019
Lo scorso fine aprile gli ucraini hanno votato come presidente il celebre comico Volodymyr Zelensky. I comici al potere: dopo il caso italiano del comico Beppe Grillo, e prima della recente entrata nel parlamento europeo del comico tedesco Nico Semsrott con la formazione “Die Partei”, gli ucraini si sono fatti convincere da Zelensky, decidendo di bocciare il governo ... »
Brasile - La corruzione della lotta alla corruzione

Brasile - La corruzione della lotta alla corruzione

12 / 6 / 2019
Il golpe suave a Dilma nel 2016, l’incriminazione a Lula nel 2017, la sua successiva incarcerazione nel 2018 a pochi mesi dalle elezioni e l’intera inchiesta “lava jato” (autolavaggio), sarebbero stati influenzati dal giudice Sergio Moro - ora “superministro” della giustizia e della sicurezza pubblica -assieme al pubblico ministero Deltan Dallagnol con ... »
Come giano bifronte pt. 1: la pancia del popolo

Come giano bifronte pt. 1: la pancia del popolo

Classe, risentimento e privilegio nel populismo occidentale

6 / 6 / 2019
Il bar del PopoloDa diverso tempo, qualcosa non mi torna. Quando vado al bar, quando parlo con le persone della mia famiglia che sono più in contatto con la “gente vera” (qualsiasi cosa voglia dire), quando leggo la lunga serie di commenti sui social conditi di discorsi d’odio e di entusiastico fideismo per il governo giallo-verde e, soprattutto, per Salvini. Non mi ... »
Elezioni in Basilicata: è "vento di destra" o trasformismo?

Elezioni in Basilicata: è "vento di destra" o trasformismo?

4 / 4 / 2019
A bocce ferme si può con chiarezza analizzare la vittoria della destra in Basilicata, un risultato prevedibile non solo dai sondaggi, ma dal senso comune di odio e sfiducia nei confronti del centro-sinistra accumulatosi in questi anni. Ancora una volta si conferma “primo partito” l’astensione con un netto 47%, dimostrando la netta sfiducia di buona parte dei lucani ... »
Scontro Magistratura/Politica: siamo dinanzi ad un corto circuito istituzionale?

Scontro Magistratura/Politica: siamo dinanzi ad un corto circuito istituzionale?

Giovedì 7 febbraio 2019, Matteo Salvini presenterà alla Giunta delle Immunità la sua difesa in forma di dossier.

6 / 2 / 2019
Il nostro ordinamento giuridico prende ispirazione dal principio (temperato) di Montesquieu enunciato ne L’esprit des lois. I tre poteri dello Stato sono attribuiti infatti a tre organi diversi ed autonomi tra loro e, attraverso un meccanismo di pesi e contrappesi istituzionali, nessun potere può, in teoria, dominare sull’altro.Nella prassi, una prima interferenza ... »
E la chiamano dignità!

E la chiamano dignità!

10 / 9 / 2018
Il cosiddetto “Decreto dignità” – proposto da Luigi Di Maio e convertito in legge lo scorso 9 agosto - non è altro che il renziano Jobs Act furbescamente rivisitato, così come il fantomatico “reddito di cittadinanza” non è altro che il reddito di inclusione targato PD a cui viene rifatto il trucco, con qualche briciola in più. Trucchi linguistici, significanti ... »
Taser e sgomberi, il bastone e il bastone. Perché dobbiamo difendere i centri sociali

Taser e sgomberi, il bastone e il bastone. Perché dobbiamo difendere i centri sociali

5 / 9 / 2018
Il bastone e il bastone, questo – come prevedibile – è il metodo di governo dei pur sempre celoduristi della Lega e dei manettari pentastellati. Che fosse un incrocio devastante nella ricerca spasmodica e giustizialista della legalità formale, in fondo, lo sapevamo già. Così, anche stavolta, sul terreno preparato accuratamente dal precedente esecutivo, il governo ... »
La spada dei "Mattei" sui poveri

La spada dei "Mattei" sui poveri

5 / 9 / 2018
Chi è Matteo Piantedosi, capo di gabinetto di Salvini e autore della circolare sugli sgomberi adottata lo scorso primo settembre? Matteo è, a sua detta, “un uomo della fermezza”, “in massima sintonia” con il ministro dell’Iterno, Matteo Salvini. Ed è forse proprio in virtù di questa sintonia che insieme sono indagati per sequestro di persona, arresto illegale ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 11