Brasile

216 risultati Rss Feed
Il Brasile di oggi, tra nuovo ciclo progressista e l'onda del bolsonarismo

Il Brasile di oggi, tra nuovo ciclo progressista e l'onda del bolsonarismo

Report del dibattito con Federico Nastasi e Alessandro Peregalli tenutosi a Radio Sherwood

24 / 11 / 2022
Il 10 novembre si è tenuto a Radio Sherwood dell’anno il dibattito “Fora Bolsonaro? Un talk sulle elezioni brasiliane” che ha visto come ospiti Federico Nastasi, ricercatore e collaboratore di diverse testate giornalistiche italiane e spagnole e Alessandro Peregalli, ricercatore indipendente di Studi Latinoamericani e redattore del blog lamericalatina.net. Il dibattito ... »
Brasile, la vittoria mutilata di Lula in un paese lacerato

Brasile, la vittoria mutilata di Lula in un paese lacerato

3 / 11 / 2022
Nell’elezione più combattuta della storia del Brasile, il candidato del Partito dei Lavoratori (PT) Luiz Inácio Lula da Silva, già presidente del paese tra il 2003 e il 2010, si è imposto per pochissimo contro il governante in carica Jair Bolsonaro. La differenza di voti è stata la più bassa di sempre, 50,9% contro 49,1%, con poco più di due milioni di voti di ... »
Lula è di nuovo presidente, ma sul Brasile rimane l’incubo del bolsonarismo

Lula è di nuovo presidente, ma sul Brasile rimane l’incubo del bolsonarismo

31 / 10 / 2022
Luiz Inácio Lula da Silva, 77 anni, è il nuovo presidente del Brasile per i prossimi quattro anni. Tirano un sospiro di sollievo le minoranze, le popolazioni indigene, i poveri e l’Amazzonia, che in questi quattro anni di presidenza Bolsonaro hanno subito ogni genere di attacco. Finisce l’era di Bolsonaro, ma il bolsonarismo rimane: queste elezioni infatti hanno ... »
Il Brasile verso il ballottaggio: “con Lula per cacciare il fascista dal governo”

Il Brasile verso il ballottaggio: “con Lula per cacciare il fascista dal governo”

Intervista a Moises, del Movimento dos Atingidos por Barragens.

25 / 10 / 2022
Le recenti elezioni presidenziali in Brasile hanno mostrato la fotografia di un paese spaccato a metà, differente da quello prospettato da pressoché tutti i sondaggi. Preoccupati dalle voci di un possibile colpo di stato dei militari, non ci si è resi conto che la vera minaccia era rappresentata dal radicamento nel territorio del bolsonarismo. Infatti, pur vincendo, Lula ... »
Il Brasile verso il ballottaggio: oltre le elezioni i settori oppressi dovranno continuare ad organizzarsi contro un nemico dichiarato (Bolsonaro) o mascherato (Lula)

Il Brasile verso il ballottaggio: oltre le elezioni i settori oppressi dovranno continuare ad organizzarsi contro un nemico dichiarato (Bolsonaro) o mascherato (Lula)

Intervista a Fabio, attivista di CSP-Conlutas.

13 / 10 / 2022
Le recenti elezioni presidenziali in Brasile hanno mostrato la fotografia di un paese spaccato a metà, differente da quello prospettato da pressoché tutti i sondaggi. Preoccupati dalle voci di un possibile colpo di stato dei militari, non ci si è resi conto che la vera minaccia era rappresentata dal radicamento nel territorio del bolsonarismo. Infatti, pur vincendo, Lula ... »
Lula non sfonda, in Brasile si va al ballottaggio

Lula non sfonda, in Brasile si va al ballottaggio

Lula ha ottenuto oltre 57 milioni di voti pari al 48,43% mentre il suo avversario, un po' a sorpresa ha ottenuto oltre 51 milioni di voti, pari al 43,20%; ballottaggio il 30 ottobre.

4 / 10 / 2022
I risultati delle elezioni presidenziali vedono Lula in testa con oltre sei milioni di voti di vantaggio, ma la sua candidatura non sfonda e si dovrà attendere il ballottaggio del 30 ottobre per sapere chi sarà il nuovo presidente brasiliano per i prossimi quattro anni.Lo spoglio delle schede non era iniziato nel migliore dei modi e aveva fatto temere un clamoroso flop delle ... »
Perché Bolsonaro voleva andare al Santo e perché era necessario rovinargli lo show

Perché Bolsonaro voleva andare al Santo e perché era necessario rovinargli lo show

Scandali e pandemia hanno abbattuto la popolarità del presidente che aveva puntato su sant'Antonio, patrono del Brasile, per rilanciare la sua immagine in patria.

2 / 11 / 2021
Secondo gli ultimi sondaggi raccolti in Brasile, la popolarità di Jair Messias Bolsonaro nell’ultimi 12 mesi è precipitata dal quasi 40 a sotto il 30%. Le cause di questo rapido e, ci auguriamo, irreversibile declino sono imputabili a due fattori principali: la gestione criminale della pandemia e la crisi economica che ha gettato in miseria fasce di cittadinanza che, sino ... »
Covid-19 in Brasile: come Jair Bolsonaro ha determinato il disastro

Covid-19 in Brasile: come Jair Bolsonaro ha determinato il disastro

5 / 5 / 2021
La risposta al Covid-19 nel mondo varia enormemente da Paese a Paese. I fattori che determinano le politiche di contenimento sono moltissimi, dalle condizioni materiali di vita della popolazione alle priorità individuate dalle scelte dei governi. Riportiamo di seguito un articolo di Alfredo Saad Filho, professore di Economia politica e sviluppo internazionale al King's ... »
Non chiamateli incidenti. Il MAB denuncia il sistema corrotto e criminale delle grandi dighe in Brasile

Non chiamateli incidenti. Il MAB denuncia il sistema corrotto e criminale delle grandi dighe in Brasile

Intervista a Sabino, attivista MAB dello stato del Maranhão

7 / 4 / 2021
Lo scorso 25 marzo, proprio nel pieno del momento peggiore dell’ondata pandemica di Covid-19 in Brasile, si è verificato l’ennesimo incidente dovuto alla rottura di una diga. Questa volta a rompersi è stata una diga di scarti minerari d’oro nella città di Godofredo Viana, stato del Maranhão, appartente alla società mineraria Aurizona MASA, di proprietà ... »
La pandemia e la nuova guerra di conquista in Brasile

La pandemia e la nuova guerra di conquista in Brasile

L’intervista di Marco Armiero a Felipe Milanez realizzata per il dibattito “Decolonizzare la crisi ecologica”, tenutosi al Venice Climate Camp.

1 / 10 / 2020
Pubblichiamo l’intervista di Marco Armiero a Felipe Milanez - docente nel dipartimento di studi umanistici dell’Università di Bahia, in Brasile – realizzata per il dibattito “Decolonizzare la crisi ecologica” tenutosi al Venice Climate Camp. Felipe Milanez è coordinatore dell’associazione di ecologia politica latinoamericana Clacso ed è anche giornalista e ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 22